CASA LOVI

Dopo un paio di anni di studi di case in vendita, i miei clienti hanno trovato la casa che meglio coniugava spazi, logistica e budget. Si trovava in condizioni non proprio pessime, ma aveva impianti vecchi e una suddivisione interna che poco si adattava alle loro esigenze. E’ stata necessaria una ristrutturazione che ha interessato un po’ tutto, dai massetti agli intonaci agli impianti ai rivestimenti con una particolare attenzione all’illuminotecnica e alla volumetria dei controsoffitti. Nell’ingresso dava il peggio di sè un pilastro che è stato opportunamente inglobato in una comodissima cappottiera con porta filo muro, che fa da elemento di benvenuto a chi entra in casa e che suggerisce allo sguardo di andare oltre, direttamente in sala o in cucina. La tinteggiatura diversa, rispetto alle pareti circostanti, rende ancora più evidente il volume della cappottiera anche dalla sala, rendendolo un elemento di arredo. Le velette del controsoffitto, che partono da questo volume per condurre in modo dolce e sinuoso nella sala, contribuiscono ad alleggerirne il peso e a renderlo elemento integrato e fulcro del sistema ingresso-sala. La forma diversa delle velette aiutano a distinguere le varie zone della sala, al momento delle fotografie ancora non arredata definitivamente. Attraverso una porta si accede alla zona notte, dotata di un bagno con doccia, una camera singola e una matrimoniale con bagno proprio; quest’ultimo è risultato molto caratterizzato da un punto di vista plastico e materico. Rivestito in ceramica di Vietri originale, ha il sapore di una SPA di altri tempi, con una vasca incassata in una nicchia che riecheggia ambienti termali, e sottolineata da un cielo stellato che ripropone fedelmente la costellazione del toro, segno zodiacale della bimba di casa. In camera da letto si è cercato di nascondere un pilastro ed una trave a vista creando un gioco di mensole di cartongesso che danno movimento, funzione e decoro alla parete retro letto. Tra i dettagli tecnici, è giusto sottolineare la presenza di due bagni completi al posto dell’unico di origine, e il doveroso trattamento con rete portaintonaco e rasante di quasi tutte le pareti, vista la scarsa qualità costruttiva dell’edificio di cui l’appartamento fa parte.

Qualche dato:

  • Progettazione: 2015
  • Realizzazione: 2015
  • Sup. interna: 100mq
  • Impianti: elettrico, idrico sanitario, riscaldamento, antintrusione
  • Rivestimenti, pavimentazioni
  • Controsoffitto
  • Studio illuminotecnico
  • Infissi interni ed esterni